Ragazzo più Veloce e Trofeo Banor Sim: i Vincitori

Ragazzo più Veloce e Trofeo Banor Sim: i Vincitori
Matilda Lui, Daniele Leonardo Inzoli, Ludovica Nicastro, Emanuele Romeo, Eleonora Ferrari e Fabio Giudice sono i più veloci di Milano. Thomas Colombo, Sofia Viezzoli, Gualtiero Ciardi, Anna Rondelli, Cristian Decuzzi e Maddalena Ravà sono i più resistenti. Sono i “verdetti” di un bellissimo e lungo pomeriggio andato in scena all’Arena di Milano ieri mercoledì 11 maggio in occasione delle finali del Trofeo “il Ragazzo e la Ragazza più Veloci di Milano” e del Trofeo Banor Sim/Leva del Mezzofondo, le due manifestazioni giovanili dedicate alle scuole medie dell’Atletica Riccardi Milano 1946 che hanno animato la primavera attraverso quattro eliminatorie che hanno coinvolto 1627 alunni di oltre 90 scuole.
 
Il Trofeo “il Ragazzo e la Ragazza più Veloci di Milano”, giunto alla 39esima edizione (la prima nel 1975) e organizzato dallo staff dello storico club milanese coordinato da Francesca Berti in collaborazione con l’Ufficio scolastico territoriale di Milano e con il patrocinio della FIDAL (Comitato Regionale Lombardo e Comitato Provinciale di Milano) e della delegazione CONI di Milano, celebra le proprie sfide sui 60 e sugli 80 metri. Sugli 80 metri, dedicati alle terze medie, domina in campo femminile Matilda Lui (IC Via Bologna): dopo aver realizzato con margine il miglior tempo nelle eliminatorie Matilda è la migliore sia in semifinale sia in finale correndo prima in 10”52 in semifinale e poi in 10”54 in finale. Più serrata la tenzone sugli 80m maschili: in batteria Daniele Leonardo Inzoli (Istituto Gonzaga) e Ashen Sabarathnam (IC Pertini) corrono nel medesimo 10”08; la finale è decisamente più veloce e sul manto dello storico impianto napoleonico Inzoli è d’oro in 9”74 e Sabarathnam d’argento in 9”96.
 
Sui 60 metri sono le ragazze ad andare fortissimo. Eleonora Ferrari (IC Via Manzoni, FOTO a destra) vince tra le prime medie correndo in 8”58 in semifinale e in 8”48 in finale, dove è insidiata da Annika Gardellin (ICS Jacopo Barozzi), seconda in 8”60. Viaggiano forte anche le classe 2009, con il successo di Ludovica Nicastro (IC Via De Andreis) in 8”30 e la seconda piazza di Martina Bettoni (IC Carlo Levi) in 8”46. In campo maschile, su un trono che nel 2010 e  nel 2011 fu del futuro campione olimpico Filippo Tortu, si siedono Emanuele Romeo (Marcelline Tommaseo) per le seconde medie e Fabio Giudice (IC Via Linneo) per le prime medie.  La finale delle seconde stravolge tutti i riscontri cronometrici corsi tra eliminatorie e semifinali: in quattro scendono sotto gli 8”, Romeo vince con 2/100 (7”68 a 7”70) su Davide Lepore (IC Sabin). Nelle prime Giudice svetta in 8”52. Nella classifica a squadre del trofeo trionfa l’IC Sabin con 325 punti davanti all’ICS Margherita Hack (223 punti) e a La Zolla (183 punti).
 
La 26esima Leva del Mezzofondo da quest’anno è Trofeo Banor Sim (per il main sponsor della manifestazione è presente Massimiliano Cagliero, amministratore delegato grande appassionato di atletica) e decreta i ragazzi e le ragazze più forti su 600 e 1000 metri. Sui 1000 metri Thomas Colombo (IC Via Moisè Loria) fa gara di testa, prima con un coraggioso Tommaso Favero (IC Morosini e Savoia) e poi in solitaria, per vincere in 2’52”38; in campo femminile come già nelle eliminatorie sono due ragazze del Leone XIII a prendere il largo subito nelle prime battute: Giulia Vercesi e Sofia Viezzoli si giocano il successo in volata ed è Viezzoli a imporsi per soli 14/100 3’44”62 a 3’44”76. Sui 600 metri vittoria tra le seconde medie e gran tempo per Anna Rondelli (IC Giovanni Testori, FOTO in alto), figlia di Giorgio, grande coach milanese del mezzofondo: per lei successo in 1’42”52 davanti a Elisabeth Mitrofan (IC Sabin) e Aurora De Marco (IC Marco Polo), entrambi a ottimi riscontri (1’46”40 e 1’47”90). Vittoria in solitaria per Maddalena Ravà (IC Sabin) tra le prime medie: 1’53”10 dopo essere stata al comando sin dall’inizio. Serratissime le finali dei 600m maschili, con i successi allo sprint di Gualtiero Ciardi (Leone XIII) in 1’41”88 tra le seconde e di Cristian Decuzzi (ICS Rita Levi Montalcini) in 1’48”72 tra le prime.  A conquistare il Trofeo Banor Sim a squadre è, per la velocità, l’IC Sabin, con due soli punti di margine (182 a 180) sul Leone XIII: terza posizione (161 punti) per l’ICS Rita Levi Montalcini.
 
Al pomeriggio di finali è intervenuta l’assessore allo Sport del Comune di Milano Martina Riva: «Abbiamo bisogno della vostra energia per il futuro di questa città e per i Giochi Olimpici invernali 2026» si è rivolta ai ragazzi in tribuna. Presenti, oltre al presidente della Riccardi Sergio Tammaro, anche il vicepresidente nazionale del CONI Claudia Giordani, il presidente FIDAL Lombardia Gianni Mauri, il vicesindaco di Assago (ed ex velocista Riccardi) Marco La Rosa, una “ragazza più veloce di Milano” poi arrivata alla Nazionale Assoluta per Mondiali ed Europei quale Manuela Grillo e l’azzurrino del salto in lungo (alfiere della Riccardi) Lorenzo Cagliero.
 
 
TROFEO “IL RAGAZZO E LA RAGAZZA PIÙ VELOCI DI MILANO” – 60m femminili classe 2010: 1. Eleonora Ferrari (IC Via Manzoni) 8”48, 2. Annika Gardellin (ICS Jacopo Barozzi) 8”60, 3. Alisa Sacchi (IC Settimo Milanese) 8”98.  60m maschili classe 2010: 1. Fabio Giudice (IC Via Linneo) 8”52, 2. Alberto Spagnolo (IC Sabin) 8”70, 3. Thomas Auxilia (IC Settimo Milanese) 8”72.  60m femminili classe 2009: 1. Ludovica Nicastro (IC Via De Andreis) 8”30, 2. Martina Bettoni (IC Carlo Levi) 8”46, 3. Ester Di Giovanni (Collegio San Carlo) 8”68.  60m maschili classe 2009: 1. Emanuele Romeo (Marcelline Tommaseo) 7”68, 2. Davide Lepore (IC Sabin) 7”70, 3. Matteo Berardo (IC Via Moisè Loria) 7”78.  80m femminili classe 2008: 1. Matilda Lui (IC Via Bologna) 10”54, 2. Victoria Revelant (IC Pertini) 11”00, 3. Alessandra Pepe (Scuola Mandelli) 11”12.  80m maschili classe 2008: 1. Daniele Leonardo Inzoli (Istituto Gonzaga) 9”74, 2. Ashen Sabarathnam (IC Pertini) 9”96, 3. Emiliano Iacometti (IC Cavalieri) 10”02.
 
TROFEO BANOR SIM/LEVA DEL MEZZOFONDO – 600m femminili classe 2010: 1. Maddalena Ravà (IC Sabin) 1’53”10, 2. Lucrezia Maffeis (Leone XIII) 1’57”46, 3. Greta Farassino (Leone XIII) 1’57”88.  600m maschili classe 2010: 1. Cristian Decuzzi (ICS Rita Levi Montalcini) 1’48”72, 2. Giovanni Pistochini (Leone XIII) 1’48”84, 3. Endi Ligu (IC Teodoro Ciresola) 1’49”58.  600m femminili classe 2009: 1. Anna Rondelli (IC Giovanni Testori) 1’42”52, 2. Elisabeth Mitrofan (IC Sabin) 1’46”40, 3. Aurora De Marco (IC Marco Polo) 1’47”90. 600m maschili classe 2009: 1. Gualtiero Ciardi (Leone XIII) 1’41”88, 2. Gabriele Grilli (IC via Fabrizio De Andrè) 1’42”94, 3. Michele Vannuccini (Leone XIII) 1’43”94.  1000m femminili classe 2008: 1. Sofia Viezzoli (Leone XIII) 3’44”62, 2. Giulia Vercesi (Leone XIII) 3’44”76, 3. Federica Canova (IC Sabin) 3’55”10.  1000m maschili classe 2008: 1. Thomas Colombo (IC Via Moisè Loria) 2’52”38, 2. Giorgio Guicciardi (Leone XIII) 2’59”46, 3. Tommaso Favero (IC Morosini e Savoia) 3’00”10. 

(da comunicato organizzatori)

FOTO di Laura Massarenti

800m di Qualità Ricordando Mauro Zucchi

800m di Qualità Ricordando Mauro Zucchi
Sono gli 800 metri la gara clou del quarto Memorial Mauro Zucchi in programma domani mercoledì 11 maggio a Casalmaggiore (Cremona). Il doppio giro di pista, maschile e femminile, fa parte del circuito Silver Meeting FIDAL Lombardia: pur non essendo in questo caso previsti pacemaker le gare saranno di alto profilo. Nella gara maschile il faro è Enrico Riccobon (Atl. Brugnera Friulintagli), campione italiano Assoluto dei 1500m indoor nel 2019 e autore in carriera di 1:48.10 sugli 800m all’aperto: tra gli avversari il mantovano emergente Luca Giacominelli (Atl. Rigoletto), il campione italiano Promesse della 4x400 Amedeo Perazzo (Atl. Riccardi Milano 1946) e due giovani dell’Interflumina è Più Pomì organizzatrice, l’under 23 Filippo Visioli e lo junior Elmehdi Bouchouata, entrambi in grande ascesa. Un’altra atleta in netta crescita tra 2021 e 2022 (tra 1500m e distanze più lunghe) come Federica Cortesi (FOTO Pasetti d'archivio in home) sarà invece la favorita della gara femminile: la portacolori dell’Atletica Valle Brembana tornerà al “vecchio amore” in cui nel 2018 fu semifinalista mondiale Under 20. Con lei soprattutto Giada Mingiano (Atl. Riccardi Milano 1946).
 
Nelle altre specialità iscritti alcuni dei giovani più promettenti dell’Interflumina padrona di casa: la junior Bethany Visioli sui 200m, le allieve Sara Gaspari ed Elena Pezzali nell’asta, l’under 20 Nicole Farina nel lungo. Atteso anche Jean Dominique Rovetta (CUS Pro Patria Milano) nel lungo, Tommaso Reffo (Virtis Castenedolo) nel triplo, Elisa Cavicchioli (Atl. Rigoletto) e l’under 18 Marta Mabellini (Virtus Castenedolo).
 
Cesare Rizzi

La 24 Ore Tricolore Torna in Lombardia

La 24 Ore Tricolore Torna in Lombardia
A quattro anni dall’ultima volta (Cesano Boscone/Milano) il Campionato Italiano Assoluto e Master della 24 Ore di corsa torna in Lombardia: appuntamento sabato 14 e domenica 15 maggio contestualmente al secondo Cinisello Running Festival organizzato da Impossible Target Asd.  Base operativa sarà l’impianto dell’atletica di Cinisello Balsamo (Milano), lo Stadio Gaetano Scirea in Via Francesco Cilea 50: la 24 Ore scatterà alle ore 16:00 di sabato per chiudersi domenica alla stessa ora; previste anche una 12 Ore (partenza alle 21:00 del 14 maggio) e una 6 Ore (start alle ore 10:00 del 15 maggio). Il percorso di gara sarà dotato di asfalto nuovo.  Gli Europei 2022 della 24 Ore di corsa si svolgeranno peraltro proprio in Italia, a Verona, il 17-18 settembre contestualmente alla Lupatotissima.
 
Alcune informazioni sulla manifestazione (da comunicato organizzatori): l'entrata di atleti e accompagnatori sarà dal cancello del Rugby Cinisello, adiacente al Campo Scirea, in via Cilea 66; verranno quindi consegnati: pettorale, pacco gara e pacco ristoro; acqua e sali saranno illimitati e ci sarà un tavolo apposito sul circuito; ci sarà un pasta/riso/brodo party che verrà preparato in tre orari diversi: ore 20 del sabato, ore 1 della domenica e ore 12 della domenica; ogni atleta avrà a disposizione una sua postazione personale coperta, con panca e tavolo;ci saranno due punti food&drink (uno sul percorso e uno fuori dal Campo Scirea) con panini, piadine, centrifughe, bibite e birra alla spina a prezzi convenzionati; sarà prevista musica 24 ore su 24; non ci sarà la possibilità di usare le docce, i wc saranno sanificati ogni due ore.

Societari Regionali Master: il Meglio di Mantova

Societari Regionali Master: il Meglio di Mantova
Non solo il record mondiale nel triplo M70 di Crescenzio Marchetti: il fine settimana di Mantova, valido quale fase regionale dei Societari Master e organizzato dal Comitato Provinciale FIDAL Mantova, consegna agli archivi (in attesa delle classifiche nazionali a squadre: le prime 24 squadre andranno alla finale nazionale del 10-11 settembre a Modena) ben sette prestazioni individuali oltre i 1000 punti, cui aggiungere poi altrettanti risultati tecnici oltre quota 950.
 
Se il 10.76 del record mondiale over 70 del bresciano Marchetti, portacolori della Virtus Castenedolo, vale 1213 punti, ne assomma 2014 in due gare il compagno di club Claudio Fausti tra gli SM55: 25.00 (-0.4) nei 200m e 55.44 sui 400m. Sempre sui 200 metri oltre quota 950 si portano pure Aldo Del Rio (Road Runners Club Milano, SM75) con 30.44 (-1.0) e Massimo Malvicini (Atl. Ambrosiana, SM65) con 27.18 (+0.9). Nel mezzofondo in evidenza Mauro Pregnolato (Forti e Liberi Monza, SM55): il suo 4:37.30 sui 1500m vale 951 punti. In grande evidenza due lanciatori: Lorenzo Locati (Forti e Liberi Monza, SM65) nel peso ottiene 11.87; Raffaele Tomaino (Atl. Ambrosiana) nel martello centra 51.07, a poco più di 2 metri dalla Miglior Prestazione Italiana SM60 detenuta dal 1994 da Carmelo Rado.
 
Tra le donne il picco prestativo della due giorni (1109 punti) è firmato da Mara Cerini (Atl. Ambrosiana), categoria SF50,  che corre i 1500m in 4:52.92, a 7” dalla MPI che già detiene, a due settimane dal limite sugli 800m (2:17.78) centrato a Saronno (Varese). Alle sue spalle corre forte pure Laura Avigo (Atl. Lonato, SF55), autrice di 5:23.48. Oltre i 1000 punti vanno pure Mariuccia “Fausta” Quilleri (Atl. Lonato), categoria SF65 a 32.72 (+0.1) nei 200m, e Manuela Lucaferro (Atl. Lonato), categoria SF55, con 17:42.98 sui 3000m di marcia. Da circoletto rosso anche l’1:06.08 di Silvia Prina (Atl. Ambrosiana) sui 400m (categoria SF50) e l’1.38 di Stefania Rossetti (Atl. Lonato) nell’alto SF55.
 
Il weekend di Mantova era valido quale terza prova del Trofeo Oxyburn Master: la  quarta prova andrà in scena mercoledì 11 maggio a Brescia (campo Gabric) nella serata che recupererà anche le staffette 4x100 M/F dei Societari Allievi non disputate a Lecco.
 
Cesare Rizzi