Marcia: i Campioni su Strada di Novate

Marcia: i Campioni su Strada di Novate

Tornano i Campionati Regionali di marcia su strada, appuntamento che da anni non si svolgeva sul territorio lombardo: a Novate Milanese (Milano) esultano a livello Assoluto Lidia Barcella (Bracco) e Gabriele Gamba (Atl. Riccardi Milano 1946). Nella competizione organizzata da Top Training e valida quale ottava prova del Trofeo Ugo Frigerio la gara femminile sui 5 km è nobilitata dalla presenza della sesta forza dei Campionati Europei di Monaco sui 35 km: Lidia Barcella vince in 23:47, personale su strada, e con lei sul podio salgono Vittoria Di Dato (NA Varese), argento in 25:40, e Rachele Giovanninetti (Bracco), bronzo in 30:15. Di Dato, azzurra ai Mondiali Under 20, è anche campionessa regionale Juniores: argento a Giovanninetti, bronzo a Martina Sanni (Interflumina è Più Pomì) in 30:54. La 5 km maschile vede il trionfo Assoluto dell’azzurrino Gabriele Gamba (Atl. Riccardi Milano 1946), campione lombardo in 21:32, alleggerendo il PB su strada di 17 secondi: argento a Daniele Breda (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) in 23:13, bronzo a Tommaso Giudici (Cento Torri Pavia) in 23:32. Il podio del Campionato Regionale Promesse è identico al podio Assoluto: oro Gamba, argento Breda, bronzo Giudici.Regionali Cad marcia strada M F 2022

Se i Campionati Regionali Allievi/e si svolgeranno (vista la concomitanza con la rassegna lombarda su pista) a Caravaggio (Bergamo) domenica 9 ottobre, Novate Milanese assegna pure i titoli regionali Cadetti: sui 3 km femminili la chiusura è palpitante con una volata vinta in 16:40 da Benedetta Falasconi (Athletic Club  Villasanta) su Cristina Resmini (Atl. Pianura Bergamasca) con lo stesso tempo e su Giulia Valseschini (Athletic Academy) a 16:44; sui 5 km maschili oro a Nicolò Vidal (PBM Bovisio Masciago) in 25:53 su Diego Raso (Azzurra Garbagnate, 26:16).

Tra le gare senza titolo in palio, sui 2 km Ragazze ancora una vittoria per la dominatrice Sofia Rondelli (CUS Pro Patria Milano), imitata al maschile da Simone Forlanelli (Atl. Concorezzo); tra le Allieve si impone Sara Magni (Bracco Atletica) con il tricolore Cadetti Marco Drusian (Team-A Lombardia) che domina i 5 km Allievi in 23:45.

Cesare Rizzi

NELLE FOTO: in alto la premiazione del Campionato Regionale Assoluto maschile, qui a destra i campioni regionali Cadetti/e Vidal e Falasconi con il consigliere FIDAL Milano Vania Franzolin. 

Mediterranei U23: Day 2 da 6 Ori e 9 Medaglie

Mediterranei U23: Day 2 da 6 Ori e 9 Medaglie

Domenica straordinaria per l’atletica lombarda ai Campionati Mediterranei Under 23 a Pescara. Dopo il successo al femminile di Alessandra Bonora (Bracco) del sabato anche i 400m maschili sono di un atleta lombardo: vince Matteo Raimondi (Pro Sesto) con il PB e Stefano Grendene (Atl. Riccardi Milano 1946) è bronzo. Doppio zampino lombardo nelle staffette d’oro grazie al brianzolo Mattia Donola nella 4x100 e alla già citata Bonora nella 4x400. La mantovana Giulia Guarriello cresce fino a 13.27 nei 100m ostacoli ed è oro con Veronica Besana (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) bronzo. Due titoli arrivano anche nelle gare di resistenza con la figlia d’arte Aurora Bado (FreeZone) nei 5000m e con il cremonese Riccardo Orsoni nei 20 km di marcia: da circoletto rosso anche l’argento con PB di Enrico Vecchi (Atl. Rodengo Saiano Mico) sui 3000m siepi.

SPRINT - Splendida prova di Matteo Raimondi, che riesce a centrare il doppio bersaglio nei 400 metri: vittoria e record personale in 46.35 per togliere ventotto centesimi al suo primato in un colpo solo. Continua a migliorarsi del 21enne milanese, portacolori della Pro Sesto, quest’anno già presente in Nazionale maggiore conquistando l’argento in staffetta ai Giochi del Mediterraneo di Orano, in Algeria, oltre che come riserva agli Europei di Monaco. Battuto il tunisino Rami Balti (46.69), terzo il piemontese Stefano Grendene (Atl. Riccardi Milano 1946) in 46.77. Nella serie extra Riccardo Meli (47.25) davanti allo junior Luca Sito (47.79). È di nuovo l’Italia a primeggiare nella velocità con la 4x100 di Lorenzo Ianes, del brianzolo Mattia Donola, di Federico Guglielmi e di Marco Ricci in 39.57, nei confronti di Francia (40.13) e Spagna (40.32). Svettano le velociste francesi nei 100 con Chloe Galet in 11.51 (+0.8) su Mallory Leconte 11.58, bronzo alla spagnola Lucia Carrillo (11.62), mentre chiudono quarta Eleonora Nervetti (11.88) e quinta Hope Esekheigbe (11.97). La serie extra è invece per Giorgia Bellinazzi con 11.81, si ferma dopo il via Costanza Donato a causa di un risentimento muscolare. Nella gara che conclude la rassegna, brillano le azzurre della 4x400 con due vincitrici individuali della prima giornata: Elisabetta Vandi, la campionessa degli 800 Eloisa Coiro, la debuttante Ilaria Accame e l’oro dei 400 metri Alessandra Bonora (Bracco) in 3:34.25, seguite da Spagna (3:43.21) e Francia (3:43.61).

MEZZOFONDO - Fino all’ultimo metro si lotta nei 5000m al femminile con la ligure della FreeZone Aurora Bado (16:30.71) che all’interno resiste al rientro della trevigiana Michela Moretton (16:30.81), terza la spagnola Carmen Riano 16:32.85. Crescono i due siepisti, ambedue al record personale: il bresciano Enrico Vecchi (Atl. Rodengo Saiano Mico) combatte per il successo prima di cedere negli ultimi metri al francese Baptiste Guyon (8:36.56) ma è argento con il suo primato di 8:39.43. Dietro all’altro transalpino Baptiste Coudert, bronzo in 8:42.33, finisce quarto il veronese Marco Fontana Granotto che si migliora di quasi cinque secondi nei 3000 siepi con 8:44.48. C’è un azzurro sul podio degli 800 metri: conquista l’argento Zohair Hadar, esordiente in Nazionale, protagonista di un finale in rimonta per demolire di oltre un secondo il personale con 1:47.05. Sfiora la vittoria il calabrese, a soli quattro centesimi dal francese Yanis Meziane (1:47.01), invece è terzo lo spagnolo David Barroso (1:47.71). Coraggioso il primatista italiano Juniores Francesco Pernici (FreeZone), in testa fino all’ultimo rettilineo, ma sul traguardo è quinto in 1:48.38.

OSTACOLI - È il giorno di Giulia Guarriello nei 100 ostacoli. In maglia azzurra domina la campionessa tricolore promesse, efficace tra le barriere, e scende a 13.27 (+1.3): due centesimi di progresso, diventando la quinta under 23 italiana di sempre. Non era favorita la mantovana dell’Atletica Guastalla Reggiolo, classe 2001, perché la francese Lea Vendome partiva con un accredito di 13.08 ma finisce distante in 13.57 mentre il bronzo è della lombarda Veronica Besana (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), 13.58.

MARCIA - Due su due per l’Italia nella 20 km di marcia. Tra gli uomini vince Riccardo Orsoni che prende il largo al settimo chilometro: il cremonese si impone nettamente in 1h24:48 con una condotta piuttosto regolare (42:11 al giro di boa) a una manciata di secondi dal primato stagionale di 1h24:34. Chiude alle sue spalle l’altro azzurro Aldo Andrei (1h28:54), bronzo al turco Mazlum Demir (1h32:20) che approfitta del ritiro nel finale del francese Dimitri Durant.

(fonte: Luca Cassai/Fidal.it)

Mediterranei U23, Day 1: Bonora d’Oro sui 400

Mediterranei U23, Day 1: Bonora d’Oro sui 400

La prima giornata, ieri sabato 10 settembre, dei Campionati Mediterranei Under 23 a Pescara celebra in chiave lombarda il fantastico successo sui 400m piani della bresciana Alessandra Bonora. La campionessa italiana Promesse, portacolori della Bracco, festeggia al meglio i 22 anni compiuti mercoledì scorso con l’oro centrato in 53.00,  poco distante dal personal best di 52.83, mentre la marchigiana Elisabetta Vandi con 53.41 avvicina il primato stagionale. Sul terzo gradino del podio, la spagnola Carmen Aviles (54.14). Due argenti azzurri nei 200 metri: tra gli uomini a conquistarlo in 21.10 (-0.2) è il brianzolo Mattia Donola, tornato quest’anno a migliorarsi con 20.91, ma è imprendibile con 20.77 nel giorno in cui compie 19 anni il turco di origine statunitense Anthony Smith, finalista ai Mondiali under 20 di un mese fa. Bronzo al francese Jehan Anicet (21.37) e sesto lo junior Loris Tonella, classe 2004, in 21.55. Al femminile non ha rivali Gemima Joseph: 23.43 (-0.2) il crono vincente della francese semifinalista olimpica e bronzo agli Europei U23, ma Giorgia Bellinazzi riesce a cogliere il secondo posto in 23.93 ai danni della junior transalpina Serena Kouassi (24.18), quarta Alessandra Iezzi (Bracco) con 24.59. Sempre in testa dall’inizio nei 3000 siepi la francese Flavie Renouard, che fa valere il suo rango di campionessa d’Europa U23 per dominare in un notevole 9:42.31. Completano il podio Rihab Dhahri (Tunisia, 9:57.83) e Floriane Quesada (Francia, 10:09.60). Al quarto posto l’unica italiana in gara, Ilaria Bruno in 10:40.34, dopo il forfait alla vigilia di Silvia Gradizzi.

SALTI - Nel lungo dà spettacolo una delle star della manifestazione, il bronzo europeo Jules Pommery, con due salti a ridosso degli otto metri: il francese vince con 7,98 appena oltre la norma (+2.1) accompagnato da un 7,93 entro i limiti (+0.4). Sul podio il livornese Jacopo Quarratesi, che agguanta la terza posizione con 7,50 (+0.5) all’ultimo turno dietro al 7,60 (+1.5) dello spagnolo Iker Arotzena. Per il cremonese e capitano azzurro Dario Dester, condizionato negli ultimi giorni da un fastidio alla schiena, c’è il sesto posto con 7,13 (0.0) dopo le fatiche degli Europei di Monaco, dove è stato protagonista del record italiano del decathlon. Doppietta francese nel lungo donne con Maelly Dalmat, che plana subito a 6,46 (+1.5), e Tiphaine Mauchant (6,38/-0.4), terza la spagnola Tessy Ebosele (6,31/+1.0). Ai piedi del podio Marta Amani (CUS Pro Patria Milano): 6,20 (+1.0) per la non ancora 18enne azzurra, bronzo ai recenti Mondiali under 20, poi è quinta Veronica Crida (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco), atterrata a 5,99/0.0.

(fonte: Luca Cassai/Fidal.it)

Master: 6 Club Lombardi nella Finale CdS

Master: 6 Club Lombardi nella Finale CdS

Oggi sabato 10 e domani domenica 11 settembre il campo comunale di Atletica leggera di Modena ospiterà un grande appuntamento Master:  la Finale Nazionale dei Campionati di Società su pista. Alla manifestazione, organizzata dall’associazione sportiva La Fratellanza di Modena, parteciperanno sei squadre lombarde: tre al femminile e tre al maschile.   Le donne sono rappresentate da Atletica Ambrosiana, Road Runners Club Milano e Atletica Lonato, mentre gli uomini da Virtus Castenedolo, Atletica Ambrosiana e Road Runners Club Milano.  Per la vittoria finale le società lombarde dovranno competere sia al femminile sia al maschile con le società romane Romatletica e Liberatletica oltre che con la società organizzatrice della Fratellanza. Difendono i titoli, conquistati nel 2021 a Tivoli le donne della Liberatletica e gli uomini della Fratellanza Modena.   

Saranno due intense giornate di gare che inizieranno sabato a partire dalle 11.00 con la prima gara prevista del lancio del martello femminile, per concludersi domenica pomeriggio con l’ultima gara in calendario alle 13.35, la staffetta 4X400 maschile.

3000 Top al Memorial Crotti, Sabato il “Bracco”

3000 Top al Memorial Crotti, Sabato il “Bracco”

Grandi gare di mezzofondo nella serata di oggi giovedì 8 settembre al Memorial Guido Crotti organizzato dal Club Sportivo San Rocchino al campo Gabric di Brescia. Si mettono in luce soprattutto le donne. Sui 3000m piani con un ultimo mille da 2:56 Elisa Palmero (CS Esercito, FOTO in alto) abbatte il PB migliorandosi di 8 secondi fino a 9:11.34; dieci secondi quasi spaccati di progresso per Federica Cortesi (Atl. Valle Brembana), seconda in 9:15.74, e si migliora di un decimo anche Federica Zanne (CS Esercito), terza in 9:23.29; cresce anche la junior Chiara Stefani (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) quinta in 9:54.22. Sui 1500m esulta invece Giulia Zanne (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) che in solitaria resta a poco più di 2” dal PB con 4:32.07 per precedere Sophia Favalli (FreeZone, 4:42.42). Duello all’ultimo centesimo tra l’ostacolista Mariasole Muraro (Atl. Vicentina) e Marta Pileggi (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) sui 400m: vince Muraro 57.71 a 57.72 con l’allieva Samira Manai (FreeZone), tricolore sugli 800m, terza in 58.61.

Di qualità anche il 3000m piani maschile, vinto dal trentino Giovanni Gatto (Quercia Trentingrana) in 8:05.60 (a 5” dal PB) su Jacopo De Marchi (CS Esercito) a sfiorare il PB in 8:11.33; il terzo posto è assegnato ex aequo in 8:24.70 a Edoardo Melloni (Athletic Club 96 Alperia) e Filippo Gandini (CUS Insubria Varese Como), quest’ultimo al PB, seguiti da Danilo Gritti (Atl. Valle Brembana, 8:29.82) e Giovanni Carli (FreeZone, 8:31.95). Applausi per l’under 23 Andrea Sambruna (Cento Torri Pavia), che sui 1500m si migliora di 3” scendendo a 3:51.52: battuti Nicola Baiocchi (Atl. Livorno, 3:54.20) e Francesco Alliegro (Libertas Unicusano Livorno, 3:54.71). L’ottocentista Enrico Riccobon (Atl. Brugnera Friulintagli) sui 400m supera David Zobbio (CS San Rocchino): 49.54 a 49.98. RISULTATI

SAVONA – Al 6° Meeting della Torretta a Savona si conferma la cadetta Sofia Regazzi: la 14enne portacolori dell’Atletica Estrada, al record regionale degli 80m piani lo scorso 4 settembre a Donnas (Aosta), vince in 9.83 (+1.5) sulle compagne di club Maria Campanella (10.59) e Giulia Barbati (10.69). Nelle gare Assolute bella gara per Jacopo Peron (Varese Atletica) terzo in un 800m piuttosto tirato e chiuso in 1:50.08; la junior vigevanese Anna Marta Carnero (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) sui prende i 100m in 12.38 (+1.8). RISULTATI

TROFEO BRACCO – Sabato 10 settembre sarà Cinisello Balsamo (Milano) a ospitare la decima edizione del Trofeo Bracco tutto femminile: le stelle più attese sono ovviamente della Bracco Atletica padrona di casa, Giancarla Trevisan (iscritta a 200 e 400 metri e chiamata a scegliere la specialità da affrontare) e Nicla Mosetti (sui 100m ostacoli). Avversarie? Per Trevisan soprattutto tre ventenni, il bronzo mondiale Under 20 della 4x400 Alexandra Almici (Atl. Brescia 1950 Metallurgica) e Lucrezia Lombardo (CUS Pro Patria Milano) sui 200m e Clarissa Boleso (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) sui 400m; per Mosetti Silvia Taini (Brixia Atletica 2014) e l’ex campionessa europea Under 18 Desola Oki (Fiamme Oro). Di qualità anche il 1500m con le portacolori Bracco Nicole Acerboni, Breanna Selley e Sara Galimberti opposte a Federica Baldini (CUS Genova). Bracco da seguire pure nell’alto con Claudia Garletti ed Erica Marchetti, nel triplo con Alessandra Prina (opposta a Francesca Di Cerbo/Pro Sesto) e nei 400m ostacoli con Elena Ubezio (contro la junior Gaia Fantoni/NA Varese). Sui 100m iscritte Alessia Gatti (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) e la già citata Lombardo, sugli 800m Sophia Favalli (FreeZone). TUTTE LE INFO

CANEGRATE – Sabato 10 settembre Canegrate (Milano) e Track&Field Academy ospiteranno la sesta tappa dell’Outdoor Pole Vault Circuit, dedicato al salto con l’asta: iscritti Giacomo Bernardi (Pro Sesto) e il decatleta Simone Ronzoni (Atl. Imola Sacmi AVIS) al maschile e Sofia Barbè Cornalba (CUS Pro Patria Milano), Alice Bonetti (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) e la cadetta Giorgia Bo (CUS Insubria Varese Como) al femminile. TUTTE LE INFO

BRESCIA BRONZE – Ancora al campo Gabric di Brescia domenica 11 settembre è in programma un CRL Bronze Meeting organizzato dal Comitato Provinciale FIDAL Brescia. Limiti stagionali da 2.11 e 2.10 per Lorenzo Carlone (Virtus Lucca) e Marcello Donadoni (Bentegodi) nell’alto maschile:  da seguire nei concorsi anche Anita Bartolini (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) nel peso, Pascaline Adanhoegbe (CUS Pro Patria Milano) nel giavellotto e i triplisti Alice Rodiani (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) e Davide Nodari (Bergamo Stars). Tra le barriere alte iscritti Alessandro Rota (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) sui 110m ostacoli e Silvia Taini (Brixia Atletica 2014) e Desola Oki (Fiamme Oro) sui 100m ostacoli; nei 400m donne il faro è Sara Dall’Aglio (CUS Parma); sui 100m attesi Andrea Colombo (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), Jim Folajin (Cento Torri Pavia) e Lucrezia Lombardo (CUS Pro Patria Milano). TUTTE LE INFO

Cesare Rizzi

Domenica Si Corre in Salita con la Cittiglio-Vararo

Domenica Si Corre in Salita con la Cittiglio-Vararo

Domenica 11 settembre la grande atletica torna in Provincia di Varese con la Cittiglio-Vararo/49° Trofeo Mauro e Severino Traversi a.m., gara regionale FIDAL di corsa su strada in salita sulla distanza di 6,750 km (95% su asfalto) organizzata da Atletica Verbano.

Il percorso si snoda lungo i tornanti della strada che conduce al Passo del Cuvignone e va a toccare alcuni dei luoghi più affascinanti e caratteristici della Provincia. La manifestazione, giunta alla 49esima edizione, nasce nel 1974 come corsa in montagna con partenza da Laveno (Va) per ricordare Mauro Traversi, giovane e promettente atleta prematuramente scomparso e, in seguito, il padre Severino. Nel 1981 il Trofeo Traversi si sposta in Cittiglio e diventa una corsa su strada in salita. Nasce così la leggenda di quei 6,750km di pura passione che hanno saputo attirare e conquistare, nel corso degli anni, l’affetto di molti atleti di caratura nazionale: chi corre una volta la Cittiglio-Vararo poi ci torna sempre.

La Cittiglio-Vararo è una gara che ha scritto, negli anni, pagine di grande atletica: i record del percorso sono detenuti da atleti di caratura internazionale, Severino Bernardini (25:55) e Ivana Iozzia (29:56). L'albo d'oro della manifestazione ci propone Alain Capovani, Elio Belluschi, Fabio Caldiroli, Fabio Mascheroni, Filippo Ba, Cristina Clerici, Ilaria Bianchi, Sara Dossena, il compianto Mauro Gabellotto, Gloria Giudici Michele Belluschi fino ad arrivare a Badr Jaafari Badr nel 2021.

Alle 9.30 scatterà da Via Prolampo la gara agonistica aperta a tesserati Fidal/Runcard ed Enti di Promozione. La corsa richiamerà atleti di tutta la regione desiderosi di correre su uno dei percorsi più prestigiosi e apprezzati in assoluto. La giornata di sport si aprirà alle 9.00 con la camminata a passo libero “DA CITTIGLIO A VARARO”, che darà modo a tutti (indipendentemente dalla velocità) di percorrere il medesimo tracciato della gara agonistica e di aspettare e tifare gli atleti agonisti al traguardo.

Il programma della giornata prevede:

Ore 8.00: Ritrovo in Via Prolampo – Cittiglio
Ore 9.00: Partenza Camminata “Da Cittiglio a Vararo” aperta a tutti
Ore 09.30: Partenza gara agonistica aperta a tesserati Fidal e EPS
Ore 11.15: Premiazioni in Vararo

Le pre-iscrizioni on-line sono aperte fino alle ore 24.00 di giovedì 8 settembre fino al raggiungimento di 180 pettorali.

INFO - Sito ed e-mail: www.cittigliovararo.itwww.atleticaverbano.it - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

(da comunicato organizzatori)