Il Weekend: la Master Iozzia Vola a Como

Il Weekend: la Master Iozzia Vola a Como

Nel fine settimana su strada spicca la prova di Ivana Iozzia nella Synlab Como Lake Half Marathon. La comasca, in forza alla Corradini Calcestruzzi Excelsior di Rubiera (Reggio Emilia), conferma l’eccellente stato di forma che quattro settimane prima le aveva permesso di correre in un 2h41:16 formidabile per l’età (50 anni) alla New York City Marathon: a Como, nella mezza maratona organizzata dall’Aries Team, Iozzia vince in solitaria in 1h19:37, staccando la seconda, Silvia Chinchio (Missulteam Como) di oltre sette minuti (1h26:47). La gara maschile è firmata dal comasco Michele Belluschi (Grottini Team Recanati) in 1h09:34: con lui sul podio Federico Pisani (Team Attivasalute, 1h11:09) e Mirko Partenope (Running Saronno, 1h11:16). RISULTATI Sui 5 km vincono due under 23 già passati in Nazionale giovanile: Marco Zanzottera (US Sangiorgese) in 15:11 sul triatleta Marco Corti (Zerotrenta, 15:44) e su Graziano Zugnoni (GP Santi Nuova Olonio, 15:52) ed Elisa Pastorelli (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) in 17:39 su Sara Gandolfi (Pro Sesto Atl. Cernusco, 18:06) e Francesca Annoni (Atl. Lecco Colombo Costruzioni, 18:54). RISULTATI

STRAMILANO SOTTOZERO - Buon battesimo per la prima edizione della Stramilano SottoZero, 10 km versione invernale della più famosa corsa su strada primaverile. Domenica 3 dicembre 2000 runner si sono dati appuntamento a City Life su un percorso a circuito chiuso di 5 km, da Via Stratos passando per Viale Colleoni e Piazza Tre Torri.  Poco più cinquecento gli atleti che si sono sfidati per il podio, che ha visto i milanesi grandi protagonisti. Festa in casa Azzurra Garbagnate per l'uno-due nella gara maschile, con la vittoria di Mattia Grifa in 32:52, oltre mezzo minuto di vantaggio sul compagno Gabriele Losi (33:29); terzo il varesino Alessandro Tronconi (Base Running) in 33:41. Nella gara femminile, tutto facile per l'azzurra Maria Gorette Subano (CUS Pro Patria Milano), che dopo il debutto in maratona a Firenze qui vince agevole in 35:53. Seconda è la milanese Francesca Dallera (Atletica Rodengo Saiano) in 37:16, poi ancora CUS Pro Patria con Alessandra Pogliani (37:38) e Alessia Brambilla (37:57); quinta Mara Galvani (Azzurra Garbagnate, 38:59), ottava Martina Cimnaghi (PAR Canegrate, 40:05). L'appuntamento con la Stramilano di primavera è per domenica 24 marzo 2024. RISULTATI

CROSS - L’Atletica Gavardo ’90 accoglie circa 200 atleti alla seconda edizione del Cross Cardiosox, corsa campestre in località San Carlo di Gavardo (Brescia), dedicata alle categorie Assoluti e Master. Nella prova femminile di 4km si riconferma vincitrice la portacolori dell’Atletica Brescia Marathon Dayana Nikolae Aleksova (16:27) su Monica Vagni (Atletica Paratico, 16:31) e sulla junior Anna Castellani (G.S. Atletica Rezzato, 16:43). La gara maschile sui 4km è vinta dall’allievo dell’Atletica Virtus Castenedolo Giacomo Valotti (14:11), che si prende sia la vittoria assoluta sia il successo under 18. Due le partenze sulla distanza di 6km riservata alle categorie maschili. Nella prova dedicata ad Assoluti e Master 35/40/45 vince la promessa Marco Camorani dell’Atletica Vallecamonica in 21:31, che si impone su Marco Losio (Atletica Paratico, 21:52) e Andrea Bonetti (Atletica Gavardo ’90 Libertas, 22:23). Bel duello nella prova riservata ai Master 45-95: Hassan El Azzouzi dell’Atletica Virtus Castenedolo allunga negli ultimi metri andando a prendersi la vittoria in 22:58 su Danilo Bosio (Atletica Di Lumezzane, 23:03) e Alessandro Marini (Atletica Paratico, 23:33). La classifica combinata di società vede trionfare l’Atletica Paratico, seguita dall’Atletica Gavardo ’90 Libertas e dall’Atletica Falegnameria Guerini. RISULTATI

A Brescia, nel primo Cross del CUS Brescia a staffette, tra le Cadette vince il terzetto già campione regionale a Lanzada: Federica Stofler, Francesca Ronchi e Giorgia Marroccoli portano la Corrintime al successo; nella 3x1000m Cadetti vince la Polisportiva Capriolese con Sahil Kumar e Andrea e Davide Camossi. RISULTATI Nel Trofeo Alabama a Gallarate (Varese), organizzata dall’Atletica Gallaratese, ancora staffette, stavolta a due elementi: successi per gli under 18 dell’Atletica Gavirate Carlo Bernardini e Riccardo Ambrosio e per Serena Mancuso e Lara Oltolini dell’Atletica Andromeda; nelle gare individuali Cadetti/e spicca la vittoria del bronzo tricolore dei 2000m Federico Giardiello (Atl. Gavirate) in campo maschile, mentre Giulia Galli (Pro Patria ARC Busto Arsizio) svetta tra le Under 16. RISULTATI

Ce. Ri. (hanno collaborato Alberto Stretti/FIDAL Brescia e Davide Viganò/FIDAL Milano)

Strada: 24 Ore Mondiale e Paratico Tricolore

Strada: 24 Ore Mondiale e Paratico Tricolore

Tiziano Marchesi Taipei 2023 pregaraAi Campionati Mondiali della 24 ore di corsa a Taipei (Taiwan) il miglior italiano in campo maschile è un lombardo: il capitano azzurro Tiziano Marchesi (Runners Bergamo, al centro nella foto a sinistra), lodigiano classe 1969, con 228,810 km chiude al 47esimo posto.

Tra le donne si ferma la marchigiana Elisa Bellagamba (Bergamo Stars Atletica), 82esima con 164 km dopo quasi 18 ore, ma i chilometri da lei percorsi sono comunque utili per la classifica a squadre (Italia 16esima dopo il 15esimo posto tra gli uomini).

 

 

 

A Canosa di Puglia, in provincia di Barletta-Andria-Trani, nella decima edizione del Trofeo Boemondo, erano andati in scena il 26 novembre i Campionati Italiani Master individuali e per club dei 10 km su strada: nei Campionati di Società si conferma l’Atletica Paratico femminile con uno score di 1125 punti “in volata” sull’Atletica 85 Faenza (1121), terza l’Atletica Tommaso Assi Trani (943); tra gli uomini l’Atletica Paratico è seconda dietro ai pugliesi della Dynamyk Fitness Palo del Colle e davanti alla Daunia Running San Severo (spinta anche dal lombardo Davide Raineri, vincitore tra gli SM50 in 32:24).

CAMPIONATI ITALIANI MASTER 10km: I PODI LOMBARDI

Uomini. SM35: 3° Marco Losio (Atl. Paratico) 33:20. SM40: 2° Matteo Vecchietti (Atl. Paratico) 33:04. SM45: 2° Renato Tosi (Atl. Paratico) 33:02. SM60: 1° Enrico Eula (Atl. Paratico) 36:21, 2° Franco Torresani (Atl. Paratico) 37:03.

Donne. SF35: 1ª Cristina Cotelli (Atl. Paratico) 38:19. SF40: 3ª Loretta Bettin (Atl. Paratico) 38:37. SF45: 2ª Eva Grisoni (Atl. Paratico) 37:30. SF50: 3ª Nadia Calvi (Atl. Paratico) 43:04. SF55: 1ª Nives Carobbio (Atl. Paratico) 39:32, 2ª Maria Claudia Cossetti (Atl. Paratico) 43:04. SF60: 1ª Elena Fustella (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) 41:52 (seconda Carmen Piani, lombarda del Circolo Minerva, in 43:12). SF65: 2ª Iole Ronchi (Atl. Paratico) 48:07. SF75: 3ª Eugenia Delbarba (Atl. Paratico) 1h08:13.

EuroCross: la Lombardia fa 13 (Azzurri)

EuroCross: la Lombardia fa 13 (Azzurri)

Sono tredici gli atleti lombardi di nascita o di club lombardi a figurare tra i 42 convocati per gli Europei di cross in programma domenica 10 dicembre a Bruxelles (Belgio). A livello Seniores, nella squadra guidata da Nadia Battocletti, spicca il nome di Valentina Gemetto (DK Runners Milano), recentemente eccellente terza a Soria (Spagna) nella tappa Gold del World Athletics Cross Country Tour e vincitrice delle Survivor Series Cross a Busto Arsizio (Varese): con lei tra le donne anche la bresciana Federica Zanne (CS Esercito), mentre in campo maschile ci sarà un uomo in forma come il brianzolo Luca Alfieri (Atl. Casone Noceto),  FRV0311 1re del Cross Valmusone, e il primatista italiano di maratona Iliass Aouani (Fiamme Azzurre), milanese, reduce dall’ottimo settimo posto nella New York City Marathon e due volte tricolore Assoluto della specialità (2021 e 2022). Nelle squadre Under 23 convocati tre protagonisti del Carsolina Cross di domenica scorsa: Alain Cavagna (Atl. Valle Brembana) tra gli uomini, il bronzo europeo Promesse dei 10.000m Aurora Bado (FreeZone) e la tricolore Assoluta di corsa in montagna Vivien Bonzi (La Recastello Radici Group) tra le donne.

Nella formazione Under 20 maschile vivrà il proprio debutto azzurro Lorenzo Pelliciardi (Atl. Iriense Voghera), vogherese che si divide tra atletica e triathlon e che nel 2023 ha centrato il titolo italiano Juniores sui 10 km su strada: con lui l’azzurrino dei 5000m agli Eurojuniores di Gerusalemme (Israele) Stefano Benzoni (Atl. Valle Brembana). Tra le Under 20 donne due atlete della Bracco in azzurro: Adele Roatta e Sofia Sidenius, quest’ultima ancora allieva, furono della partita anche a Venaria Reale 2022. Infine, la staffetta mista 4x1,5km in cui l’Italia è campione in carica: per l’ultimo posto al femminile decisivo il Carsolina Cross, con la bergamasca Marta Zenoni (Luiss) titolare e Micol Majori (Pro Sesto Atl. Cernusco) convocata come riserva; nel quartetto ci sarà pure il piemontese Pietro Arese (Fiamme Gialle), che si allena a Varese e che ha vinto due giorni fa le Survivor Series Cross a Busto Arsizio.

Cesare Rizzi

Foto di Davide Vaninetti: in home Stefano Benzoni, qui sopra Sofia Sidenius. 

 

Cross: Doppietta Zenoni-Majori alla Carsolina

Cross: Doppietta Zenoni-Majori alla Carsolina

Nella gara corta di 2 chilometri al Carsolina Cross di Sgonico (Trieste), prova indicativa del calendario nazionale per gli Europei del 10 dicembre a Bruxelles, va subito a segno Marta Zenoni (Luiss). È un rientro vincente per la 24enne bergamasca, due volte medagliata agli Europei U23 sui 1500 metri con il bronzo nel 2019 e l’argento nel 2021. Nove mesi dopo l’intervento ai tendini d’Achille, e a oltre un anno dall’ultima uscita agonistica, rompe il ghiaccio con un successo in 6:12 seguita da Micol Majori (Pro Sesto Atl. Cernusco, 6:23) ed Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata, 6:25). Nella foto Buenas la top 3 del corto donne.

Tra gli uomini si ripete Sebastiano Parolini (Ga Vertovese, 5:21), già primo nello scorso fine settimana al Cross La Mandria di Venaria Reale, mentre si piazza al secondo posto il compagno di club Alessandro Lotta (Ga Vertovese, 5:25) e terzo Masresha Costa (Atl. Brugnera Friulintagli, 5:29) con il bresciano Giovanni Filippi (La Fratellanza) quinto in 5:34.

Vittorie straniere nei cross lunghi. Sul tracciato dell’aerocampo di Prosecco decolla la 23enne slovena Klara Lukan, plurimedagliata a livello continentale nelle categorie giovanili, al terzo urrà in questa manifestazione dove era già riuscita a imporsi nel 2019 e nel 2021. Il crono finale è di 23:55 sui 7 chilometri con mezzo minuto di vantaggio nei confronti della vicentina Rebecca Lonedo (Fiamme Oro), al debutto stagionale in questa specialità. Terzo gradino del podio per la vicecampionessa europea under 23 dei 10.000 metri Sara Nestola (Calcestruzzi Corradini Excelsior Rubiera, 24:46) davanti a Michela Cesarò (Carabinieri, 24:47), quindi Valeria Roffino (Fiamme Azzurre, 24:59) e la promessa Agnese Carcano (Atl. Verona Pindemonte, 25:05) che supera Gaia Colli (Carabinieri, 25:14).

Si decide in volata la sfida maschile con il burundese Jean de Dieu Butoyi (Milone Siracusa) in 30:36 nei 10 chilometri a precedere il valdostano Lorenzo Brunier (Gp Parco Alpi Apuane), secondo con lo stesso crono di 30:36. Per la terza posizione il campione italiano in carica Marco Fontana Granotto (Atl. Insieme Verona, 30:44) riesce a spuntarla sull’under 23 Alain Cavagna (Atl. Valle Brembana), con 30:45 miglior under 23 italiano, mentre è quinto l’altro burundese Jean Marie Bukuru (Atl. Saluzzo) in 30:46. Poi due atleti della categoria promesse, Nicolò Bedini (Gp Parco Alpi Apuane, 31:01) e Francesco Da Vià (Gs La Piave 2000), settimo in 31:11 nell’evento organizzato come di consueto dalla Trieste Atletica su percorso asciutto ma insidioso. Assente invece Eyob Faniel (Fiamme Oro), bloccato dall’influenza.

Tra i giovani nei 6 km il burundese Lionel Nihimbazwe (Toscana Atl. Jolly), in questa stagione campione italiano juniores da equiparato, prevale in 18:17 nella gara under 20 sull’allievo Vittore Simone Borromini (Toscana Atl. Jolly, 18:34) che si lascia alle spalle atleti più grandi anche di tre anni: il tricolore su strada Lorenzo Pelliciardi (Atl. Iriense Voghera, 18:43), Nicola Baiocchi (Atl. Livorno, 18:44) e Federico Sammartino (Cus Palermo, 18:46). Al femminile concede il bis Lucia Arnoldo (Atl. Dolomiti Belluno, 14:07), di nuovo leader nei 4 km under 20 come a Venaria Reale. Nella lotta per le altre posizioni Elena Ribigini (Atl. Arcs Cus Perugia, 14:21) e la 16enne Sofia Ferrari (Calcestruzzi Corradini Excelsior Rubiera, 14:28) arrivano davanti a Margherita Voliani (Atl. Libertas Unicusano Livorno, 14:30) e Chiara Pedol (Atl. Dolomiti Belluno, 14:32) con Elisa Rovedatti (CSI Morbegno) sesta in 14:36.

(fonte: Fidal.it)